Steve Jobs e la sua fortuna (una parte...)

Oggi navigando in rete fra i vari giornali, mi sono imbattuto in questo articolo su Steve Jobs. Ok, effettivamente in questi gironi non è difficile trovare articoli su di lui, ma non essendo un maniaco di morti famose (la parola fun in questo caso renderebbe poco) non sono stato a cercare qualsiasi cosa su Jobs, per elogiarlo o criticarlo post mortem.

Ad ogni modo... malgrado conoscessi già la storia di Pixar, sono rimasto stupito dalle cifre e dai passaggi che mi mancavano. Per riassumere, soprattutto per i non francofoni, Steve Jobs ha comprato nel 1986 la Lucasfilm Computer Graphics per 10 milioni di dollari (chi non ha 10 milioni di dollari per comparsi una societá?) ed ha creato da essa la Pixar. Con un accordo con la Disney per la diffusione dei loro prodotti, hanno fatto il primo grande successo con Toy Story ed hanno poi continuato con altri titoli del calibro di Nemo e Monster&Co.. Avevano avuto così tanto successo che alla fine la Disney ha deciso che non avrebbe più diffuso film della Pixar, diventata ormai concorrente. Quindi, avendo tagliato le gambe alla societá di Jobs che poteva produrre ma non aveva i mezzi per diffondere i film, se l'è poi comprata per soli 7,4 miliardi di dollari ed un 6% di azioni Disney cedute allo stesso Steve! Anno 2006, cioè in 20 anni ha "guadagnato" 7,39 miliardi di dollari più un 6% in azioni (e stiamo parlando di quella societá di nome Walt Disney, quindi non sono sicuramente bruscolini!). E nel frattempo non dobbiamo dimenticare che ha fatto risorgere anche Apple che era al limite della bancarotta, non saprei quantificare la cosa ma credo che siano numeri molto più alti di quelli di Pixar.
Inutile dire che qualsiasi cosa sia stata toccata da quest'uomo si è trasformata in oro.

Ho scritto questo per rispondere in modo "civile" a tutti quelli che lo hanno parecchio criticato (non ultimo Stallman) in questi giorni. Alla fine Steve Jobs non era solo Apple, e anche in quel caso, sebbene le politiche aziendali fossero (e lo sono tutt'ora) molto particolari, come dargli torto? Per fare soldi bisogna cercare di fidelizzare il cliente e trovarne sempre di nuovi e Apple ha sempre fatto questo: una volta che ti sei comprato un prodotto della mela morsicata sei "obbligato" a prendere tutto da loro. I prodotti, grazie alla marketing "alla rovescia", diventano subito delle icone (faccio trapelare solo alcune informazioni pilotate sulle novità in uscita e lascio che siano i forum in internet a fare il resto): "se non hai una iPhone, beh, non hai un iPhone"

Quindi credo che gli si possa criticare tutto, ma credo che lo si debba ringraziare per il fatto che " la tecnologia" sia al livello a cui la conosciamo oggi. Non ha inventato niente (e da qui le virgolette su tecnologia) ma ha sempre avuto una visione futuristica sulle invenzioni di altri.
Quindi anche se avevi le tue idee e (a detta di altri) eri uno stronzo, grazie per le tue idee!